Bonus prima casa, mutuo under 36: si riparte!


Bonus prima Casa under 36 nuove domande a tassi agevolati. Il governo Meloni ha preso in carica la proposta per i tassi agevolati per i mutui under 36 rendendoli effettivi dal 1°dicembre al 31 dicembre 2022.

Il caro vita per le famiglie italiane non si ferma. La crisi internazionale tra Russia e Ucraina ha determinato folli aumenti di prezzi su tutti i settori economici. Maggiormente colpiti da questa situazione di instabilità i giovani, soprattutto coloro che vogliono mettere su famiglia.

Questi infatti vedono limitato le prospettive per il futuro. Numerosi sono stati nel corso degli ultimi anni incentivi ed agevolazioni a favore dei giovani under 36 messi in campo prima dal governo Conte e poi dal governo Draghi.

Primo fra tutti il Bonus prima casa under 36. Una misura fortemente incentivata dall’esecutivo Draghi che garantisce un prestito dell’80% a favore dei giovani under 36 che decidono di accendere un mutuo per l’acquisto di un’abitazione da adibire a prima casa.

Oltre alla garanzia, la misura prevede l’esenzione dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale.

La forte crisi internazionale sta comunque avendo ripercussioni sull’intero sistema economico nazionale, soprattutto quello bancario.

Ad essere colpiti i tassi di interesse e di conseguenza i giovani under 36 che intendono accedere ad un mutuo. Gli stessi, grazie al Bonus prima casa under 36, potrebbero avere accesso alla garanzia della Consap per ottenere un prestito non superiore ai 250.000 euro a tassi agevolati.

In sostanza, il tasso annuo effettivo globale (Taeg) con questo Bonus dovrebbe essere inferiore al tasso effettivo globale medio (Tegm). In estrema sintesi, i mutui under 36 dovrebbero essere più convenienti, rispetto ai tradizionali, per i sottoscrittori.

Cosa diversa per le banche stesse che sono arrivate nelle ultime settimane a sospendere momentaneamente i mutui rimandando le stipule al 2023.

In considerazione di tutto ciò, nell’ultimo Cdm Draghi, l’ormai ex ministro delle Politiche Giovanili Dadone aveva annunciato la ripresa dei tassi agevolati per tale Bonus prima casa.

Ecco tutte le novità introdotte dal neo Governo Meloni e tutti gli aggiornamenti a riguardo.


Bonus prima casa, mutuo under 36 a tassi agevolati? Nuove regole e domande dal 1° dicembre


Il Bonus Prima casa under 36 è un’agevolazione riservata ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Si tratta della possibilità offerta, tramite fondo di garanzia, di sottoscrivere dei mutui per l’acquisto di unità abitative da a adibire a prima casa, in favore di giovani under 36.

Il contratto di acquisto deve essere stato posto in essere tra maggio 2021 e dicembre 2022. L’ ISEE del soggetto richiedente non deve essere superiore ai 40.000 euro

Accedendo al Bonus, i giovani under 36 possono usufruire di una garanzia dello Stato compresa tra 50 e 80% della quota capitale del finanziamento.

Negli ultimi mesi però l’erogazione dei mutui si era fermata, rendendo necessario l’intervento sui tassi agevolati.

L’ex Ministro per le politiche giovanili, Fabiana Dadone, aveva annunciato a fine dell’ultimo Consiglio dei Ministri del Governo Draghi, la bozza di una norma a tutela dei tassi di interesse per i giovani under 36 che intendono acquistare una prima casa.

La bozza di emendamento per il Decreto Aiuti Ter è stata prevista nonostante l’aumento dei tassi di interesse dell’ultimo semestre.

Il governo in carica ha ora preso in mano il testo della bozza inserendo un aggiustamento tecnico.

Si tratta dell’inserimento di una data di partenza per l’avvio dei nuovi tassi fissata al 1°dicembre 2022. Lo slittamento relativo alla partenza delle sottoscrizioni dei nuovi mutui è stato reso necessario per dare tempo alle banche di adeguarsi.

Ma nello stesso tempo i giovani under 36 avranno tempo a partire dal 1° dicembre al 31 dicembre per accedere all’agevolazione.

Queste sono in poche parole le nuove regole di funzionamento del Bonus prima casa.


Bonus prima casa, il governo Meloni introduce una modifica tecnica: ecco quale

Il Bonus prima casa under 36 e la garanzia Consap possono essere richieste a partire dal 1° al 31 dicembre 2022, usufruendo dei tassi agevolati.

Si tratta di una modifica tecnica dell’articolo 64, comma 3 del decreto legge n. 73/2021 del Decreto Sostegni bis.

Nello specifico si tratta di un emendamento che confluirà nel decreto Aiuti ter. In estrema sintesi, i giovani under 36 potranno presentare domanda di accesso alla garanzia Consap a partire dal 1° dicembre al 31 dicembre 2022, vedendo riconosciuto un TEG (tasso effettivo globale) superiore al TEGM (tasso effettivo globale medio).

Una modifica tecnica necessaria secondo il governo Meloni per far ripartire il settore dei mutui ma anche in considerazione della mutata situazione economica

Bonus prima casa under 36, nuove domande dal 1° dicembre

La nuova modifica al Bonus prima casa under 36 sbloccherà il fondo di garanzia dell’80% per i mutui relativi alla prima casa.

I tassi agevolati si applicheranno alle domande presentate dal 1° dicembre 2022. Operativamente, il nuovo emendamento prevede l’indicazione sul contratto di finanziamento delle condizioni favorevoli per effetto dell’accesso al Fondo Consap.

Tutte le domande di mutuo che erano state sospese possono quindi ripartire dal 1 dicembre 2022, in attesa del nuovo che porterà con sè nuovi aggiustamenti tecnici per permettere agli under '36 di accedere ai mutui 100%.





122 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti